L.A. Lettere Animate Editore

Oggi il mio post  su BitBot Blogazine è dedicato alle menti che BitBot l’hanno inventato. E non si sono fermate qui e non si fermeranno. Una realtà editoriale che quasi non ci si crede, ma è vera. Vera come le persone che la sostengono. E’ anche un’occasione per riflettere sul lavoro di squadra, sul senso della cooperazione. La cooperazione è uno degli elementi fondanti della mia maniera di stare in società. Cerco di ficcarla in ogni cosa che faccio. La promuovo ovunque. E’ la cosa che davvero manca nella maggior parte degli ambienti lavorativi, insieme alla solidarietà. E pensare che… Continua a leggere...

Imbuti

Ieri mi hanno detto che i libri ben scritti sono come gli imbuti (e qui saluto il caro Corrado Guzzanti) : partono ampi, con molte variabili, e poi si restringono fino a costringere il lettore nell’unica direzione possibile …il finale. Chiaramente io non sono una scrittrice di buoni libri. I miei (oltre a restare sconosciuti ai più) sono più come ombrelli aperti in un giorno di vento: hanno una loro forma, ma si aprono a molte possibilità, e poi volano via quando meno te lo aspetti. Difficilmente raggiungerò la notorietà e, se lo farò, sarò forse già morta, come è… Continua a leggere...

Il mondo editoriale capovolto

Ho sognato un mondo editoriale capovolto, nel quale gli editori vagano infreddoliti per le strade, ricoperti di un pesante e cencioso mantello marrone, alla ricerca di un esordiente che volesse concedere loro il privilegio di pubblicare una sua opera. I grandi scrittori hanno smesso di cedere i loro scritti per solidarietà con i meno fortunati, per protesta contro un mercato che pubblica quel che vende e non quel che vale. (Lo so, state pensando che non si può vendere qualcosa che nessuno compra. Certo, ma anche condizionare le persone facendo trovare nelle librerie solo schifezze approvate dal sistema non è… Continua a leggere...