Intervista onirica #64 Andreas Hennen

  I sogni sono trame, come dicevo giovedì scorso, e chi meglio di un autore può sognare tessendo storie? Questa è una storia di fango, buio e solitudine con una piccola luce sul finale, che ci svela qualcosa di nuovo e non necessariamente rassicurante. Andreas Hennen! Raccontaci il tuo sogno. Apro gli occhi in una notte scura, tanto tetra da non vedere in cielo stelle o luna. Solo cupi e discutibili striature di plumbeo grigio si muovono rapide, identificando le nubi disposte come coperta dell’empireo tutto. Qualche leggiadro fiocco di neve fluttua con timida incertezza fino al suolo, non li… Continua a leggere...