Sempre insieme, ricordi? in Buio (Storyteller)

buio

 

 

Sempre insieme, ricordi? E’ un racconto horror composto per la raccolta Buio (Storyteller) di Lettere Animate Editore.

La potete scaricare gratuitamente qui.

Un esperimento corale. Tanti autori che si sono cimentati con leggende metropolitane inquietanti. Quel genere di fantasmi che prima o poi sfiorano tutti.

Un esperimento di scrittura “forzata” con temi precisi. Cinque.

  1. La leggenda di Bloody Mary
    Si narra che Blood Mary fosse un fantasma – per altri una strega, per altri ancora una donna che venne sfigurata…
  2. “Leggero come una piuma, rigido come una tavola”
    Altro gioco che mette alla prova il coraggio dei partecipanti alle feste è quello che consiste nel far sdraiare una persona sul pavimento mentre gli altri, circondandola da ogni lato, mettono sopra il suo corpo inerte le proprie mani. Tutti insieme, o uno alla volta…
  3. Il mito dell’uomo nero senza volto o Boogeyman
    Chi di noi quando era bambino non ha sentito raccontare da genitori, nonni o fratelli maggiori la leggenda dell’uomo nero senza volto? “…
  4. La leggenda della baby sitter
    Questa leggenda metropolitana è talmente conosciuta che a essa si sono ispirati molti registi per la realizzazione dei loro film, tra i quali il noto “Chiamata da uno sconosciuto”. La leggenda narra che una giovane baby sitter piuttosto ingenua si trova a casa di una coppia benestante di sera, per occuparsi dei bambini. Mentre i piccoli dormono tranquillamente nella loro stanza, la baby sitter attende il ritorno dei genitori guardando la televisione. A un certo punto inizia a ricevere diverse telefonate anonime, nelle quali, all’altro capo della cornetta, si ode solo il respiro affannoso di una persona misteriosa…
  5. Venerdì 13
    Il numero 13 è stato a lungo associato alla sfortuna. Spesso edifici imponenti e moderni non hanno il 13° piano; nessuno, in un team sportivo, vuole indossare la maglia con il numero 13; e tutti noi, segretamente, tocchiamo ferro quando venerdì cade il giorno 13…

La prima volta che mi cimento in un racconto di questo genere (anche se paradossalmente a diciassette anni era proprio questo il genere intorno al quale avevo confezionato il mio primo tentativo narrativo … tutto torna).

Ma quale dei temi avrò scelto io?

Buona lettura!