Intervista onirica #88 Daniele Pepe

 

 

Lasciatemi divagare.

Tutte le volte che monto un’intervista e devo inserire le immagini, mi scorrono davanti i volti delle persone che sono già passate di qua. Gente coraggiosa che ho incrociato e mi ha lasciato un sogno. Siete tanti, siete ottantotto. Detta così suona un po’ male, sembra che siate tutti caduti. Invece no, siete tutti sopravvissuti. Sono fiera di voi.

E oggi?

Oggi spalanchiamo le porte al bizzarro e all’avventuroso, lo facciamo con lui.

Daniele Pepe.

 

 

Raccontaci i tuoi sogni.

 

Allora una notte ricordo perfettamente di aver fatto ben cinque sogni, non gli ho contati, ma mi sono svegliato con questa consapevolezza. Ti raccontò questi sogni perché sono quelli che nessuno è mai riuscito ad interpretare. Tre di essi non li ricordo, ma ricordo perfettamente il quinto e il secondo. Premetto che questi due sogni avrebbero potuto essere uno solo, perché il finale del secondo si riallacciava con il quinto.

Il secondo sogno era una specie di ricerca che potrei tranquillamente usare per una storia fantasy/piratesca in quanto facevo parte di una spedizione in una specie di giungla, era molto alla Pirati dei Caraibi, però non so quale fosse l’oggetto della ricerca.

Il secondo sogno si interrompe di botto lasciando spazio al terzo e al quarto sogno di cui non ricordo niente. Poi subentra il quinto dove tornai a sognare quella spedizione. Però io e un altro tipo ci trovavamo in un’antichissima nave in bilico su di una scogliera, e qui trovavamo un quadro che ritraeva una capra. Pronta per il trash? Vestita da barone spagnolo.

E il sogno finisce qui.

Giuro che sognato davvero tutto questo, e la mattina mi alzai con un “ma che cazz” in testa.

 

Cosa cerchi nella vita?

 

Sono il tipo che cerca di realizzare i propri sogni e che mira alto. O magari, dopo un’analisi più attenta di me stesso, potrei dire che cerco il mio posto nel mondo.

 

C’è un momento nel quale secondo te si smette di cercare?

 

Secondo me, no. Non si smette mai di cercare. So perfettamente che se riuscirò a realizzare un mio sogno, poi mi troverò un altro sogno da seguire e la ricerca ricomincerebbe.

 

Nella vita gli elementi sono concatenati come nel tuo sogno?

 

Sono un tipo che si fa molti film mentali sulle conseguenze delle proprie parole e delle proprie azioni, quindi in un certo senso sì.

 

Che rapporto hai con l’ignoto?

 

Mi affascina, e vorrei renderlo noto. A me stesso, almeno.

 

Che spazio lasci al bizzarro nella tua vita?

 

Ampio direi. Molte volte la mia stessa personalità risulta bizzarra agli altri.

 

C’è un luogo dove il bizzarro trova spazio?

 

Scrittura e disegno, come hai detto tu. Soprattutto disegno, forse.

 

Cosa si è interrotto di botto nella tua vita?

 

Credo il mio avere una costante fiducia negli altri. Non mi dispiace parlare della mia vita e soprattutto mi piace far sapere: sembro buono e caro, ma sono capace di avere un cuore duro come la pietra per via di grosse delusioni avute in passato da parte di persone care e fidate.

 

Il tuo è un sogno avventuroso. Questo è in contrasto o in linea con la tua vita?

 

Decisamente in linea. Se non c’è azione, per me non c’è nulla.

 

Quindi, tornando alla tua risposta di prima, la ricerca è continua.

 

Si, esatto.

 

A parte il comprensibile “ma che cazz”, cosa ti hanno lasciato questi sogni?

 

Oltre a parecchia confusione?

Non so, forse mi hanno dato una nuova sfida da superare, cioè scoprire il loro significato, perciò direi una nuova avventura.

 

I pirati sono dei fuorilegge dei mari. Tu trasgredisci?

 

Legislativamente parlando, assolutamente no, ma i miei gusti sono ritenuti non sbagliati, ma brutti dalla “massa” (e con gusti non intendo la sessualità).

 

Nel quinto sogno c’è una nave in bilico. Cosa è in bilico nella tua vita?

 

Qui non so darti risposta perché… Non lo so. Davvero credo che vada tutto bene.

 

Nell’ultimo sogno sei con un compagno. Con chi vivi le tue avventure?

 

Ho un’amica che mi è molto cara e a cui sono molto affezionato, ma oltre alle avventure scolastiche con lei non vivo nessun altro tipo di avventura.

 

 

 

Daniele ci lascia con Fantasy Music, Lumina.

Questa è la pagina Facebook di Daniele.

 

Immagine in evidenza tratta da questo link

Pezzi di blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *