Di là, sino alla fine

anima potente

 

«In quale direzione?» domandò Lunar con un tono così duro che Sky si volse a guardarla.
La donna con una risatina isterica  indicò un lungo corridoio che si trovava alla sua destra. «Di là, sino alla fine» rispose calcando l’ultima parola.

CIT – Tre lacrime d’oro

Alle anime potenti capita di sentirsi fragili, persino di percepirsi cattive. Questo post è dedicato a un’anima potente.

Sino alla fine, significa incamminarsi per quella strada solitaria che porta in luoghi sconosciuti. Luoghi in cui è facile perdersi. Non lo si fa per spavelderia, per incoscienza o per dimostrare qualcosa, lo si fa perché è necessario. Necessario per continuare a vivere.

Pochi possono accompagnarti per un tratto, ma sino alla fine ci arrivi sola. Sempre.

Ti potrai imbrattare, la carne potrà restare intaccata, ma il dolore arriverà così forte da purificarti e renderti splendente. Di nuovo pronta per la vita.

Avendo perduto tutto,  sarà proprio nel bel mezzo dell’oscurità che vedrai lo scorcio di un paesaggio, il particolare di un viso, il suono che ti farà dire: “Sino alla fine sono arrivata. Questa è la mia casa.”

Ed è proprio dove nessuno osa che abiterai.

 

Abbiate cura di voi anime potenti!

 

One Comment

  1. Sino alla fine… ci si arriva da soli? Sì Daisy, ne sono sempre stata convinta. È nel dolore che si trova la forza per risalire la china. Si può cercare conforto in chi ci sta accanto, ma alla fine la luce la trovi solo se credi in te stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *